Interventi di efficienza energetica per industria petrolchimica

Shell Italia spa, Cisliano MI, 2012

Shell Italia SPA è la branch italiana della omonima multinazionale olandese. Nello stabilimento di Cisliano ( MI ) viene prodotto olio lubrificante per uso motoristico civile, industriale e navale. Negli impianti produttivi viene utilizzato vapore saturo a 8-10 bar per usi tecnologici, per riscaldamento di ambienti, per tracciatura di tubazioni e di tanks. Il vapore è prodotto da n. 4 generatori a tubi di fumo aventi complessivamente una potenza resa di 11,5 tonn/h pari a KW 8.023, funzionanti ad olio combustibile BTZ. Nel Dicembre 2007 abbiamo installato un sistema recupero condense pressurizzate, per il quale era stato garantito un risparmio ottenibile del 14% sui consumi di combustibile. Al collaudo funzionale del sistema abbiamo riscontrato un risparmio effettivo del 19%.

Rispetto ai consumi storici dell’impianto, pari a 242 tonn/anno, a cui corrispondeva una spesa di circa 131.000 €/anno, il costo dell’impianto si è ripagato in circa 20 mesi con una redditività dell’investimento del 59%.

Nel settembre 2008, dopo attenta valutazione dei costi/benefici, la centrale termica è stata metanizzata; si è riscontrato un aumento di rendimento dei generatori, unitamente a minori autoconsumi per un beneficio complessivo intorno al 2,5%. La CO2 emessa in atmosfera si è ridotta di 350 tonn./anno. Nel Dicembre 2009, sul generatore n. 4 da 3 tonn/h, si è applicato un sistema di recupero dal calore sensibile dei gas di scarico. Il sistema produce acqua calda che riscalda un tank per l’olio marina e la palazzina degli uffici, in luogo della caldaia a gasolio, ormai obsoleta. Ciò comporta una ulteriore riduzione dei consumi del 8 % circa della caldaia stessa. Quest’ultimo intervento presenta un tempo di pay back di 9,2 mesi con una redditività del 130%.

Nel 2012, in concomitanza con la messa in produzione di un nuovo prodotto denominato Flavex 595, vengono installati n. 3 economizzatori sulle caldaie n. 1,2,3 con i relativi sistemi di controllo e veicolazione del calore recuperato. L’utilizzo finale consiste in n. 2 sistemi di riscaldamento e fluidificazione del prodotto Flavex 595. L’impianto regolarmente collaudato e messo in esercizio è in marcia continua dall'ottobre 2012. Nell’arco di due anni, Shell Italia SPA, in questo solo stabilimento, ha ridotto i propri consumi del 28%, con investimenti che si sono, di fatto, autofinanziati, raggiungendo e superando ampiamente l’obiettivo fissato dal Protocollo di Kyoto.


siamo sempre a disposizione per chiarire i vostri dubbi o per fissare un appuntamento, non esitate a contattarci